Benvenuti nel blog di Shiatsu Life, uno spazio dedicato allo Shiatsu e all’informazione sul benEssere.
Qui potete trovare una raccolta di studi, ricerche, articoli e altro che riguardano l'Essere Umano nella sua totalità.
Le voci "Su di me", "Trattamenti" e "Contatti" vi porteranno direttamente al sito ufficiale di Shiatsu Life

"Non mi sono accadute che cose inaspettate. Molto avrebbe potuto essere diverso se io fossi stato diverso. Ma tutto è stato come doveva essere; perché tutto è avvenuto in quanto io sono come sono." Carl Gustav Jung

martedì 29 maggio 2012

Medicina Cinese, conoscerla meglio per stare meglio


Tutta la sapienza millenaria della Medicina Tradizionale Cinese raccolti in un completo volume

La Medicina Cinese risale a diverse migliaia di anni fa. E, in Oriente, è considerata medicina “ufficiale”. L’Occidente tuttavia ha sempre preso le distanze verso quelle che è una medicina considerata al limite tra stregoneria e fantascienza. Per fortuna, oggi, la scienza riconosce la validità dei testi antichi e delle relative terapie, tanto che, anche qui, finalmente si comincia ad avvalersi di rimedi e tecniche millenarie.

E’ strano a dirsi, visto che l’Occidente ha sempre dato di sé l’immagine di civiltà altamente evoluta e civilizzata rispetto a molti paesi orientali. Evoluzione che a quanto pare non esiste, considerato che noi solo da pochi anni stiamo riscoprendo – non scoprendo –  fondamenti in utilizzo da migliaia di anni. E’ stato negato tutto fino a quando non c’era più possibilità di farlo. Anche la scienza parlava chiaro; l’agopuntura e la medicina Cinese (MTC) non solo funzionano bene, ma risalgono alla vera causa della malattia, a squilibri energetici e conflitti mente-corpo che si ritiene siano alla base della stragrande maggioranza delle patologie.

La MTC ha delle basi che vanno al di là della conoscenza di qualsiasi medico (occidentale): si fonda infatti, su una conoscenza a 360° della vita, del corpo umano e dell’intero Universo. Tutto segue leggi ben precise, imprescindibili. E’ difficile ottenere risultati di un certo livello se non si tengono in considerazione questi fattori.
La prima in assoluto è la legge dello Yin e dello Yang, si legge per esempio nel libro di Giovanni Maciocia (I fondamenti della medicina cinese – Elservier-Masson Edizioni), uno dei massimi esperti di Medicina Cinese e agopuntura. Quando tutto funziona bene, nell’Universo come nel nostro corpo, queste due forze contrapposte ma complementari sono in equilibrio. Quando qualcosa non va per il verso giusto le due forze si squilibrano dando origine a molte malattie. Per guarire seriamente bisogna innanzitutto riportare l’equilibrio originale nei vari distretti del nostro corpo (esistono zone prettamente Yin o Yang).
 Ma non è tutto qui: la Medicina Cinese è così vasta che sintetizzare tutto attraverso l’esistenza di due energie complementari significherebbe non conoscerla affatto.
Secondo l’MTC, si legge sempre sul libro di Maciocia, non c’è solo il corpo fisico così come lo conosciamo noi, ma dobbiamo tener presente che nella legge dell’equilibrio che vi sono diverse “forze” che ci governano. Quando queste vivono una sorta di conflitto l’essere umano comincerà ad avere problemi. Tutti sappiamo come avviene il concepimento, per esempio, ma la scienza occidentale non ci spiega cosa accade dentro di noi. Secondo la MTC le due energie (JING) dei genitori si uniscono per creare una nuova energia per il nuovo nascituro. Queste, tre giorni dopo il concepimento, origineranno il PO, ossia l’anima corporea. il Po non è l’anima spirituale delle religioni, ma un’energia che si dissolve al momento della nostra morte, rimanendo per poco tempo soltanto nelle nostre ossa. Un’anima immortale, così come la intendiamo noi, tuttavia, esiste anche nei fondamenti della Medicina Cinese. Si chiama lo Hun, viene raffigurata come spirito puro, un’entità che, in seguito alla morte del nostro corpo, tornerà in un luogo immateriale in attesa di “entrare” in una nuova vita. Come nel caso dello Jing, anche lo HUN attende tre giorni prima di “impossessarsi” di un corpo fisico. La vera interazione, però, non è solo tra il Po e lo Jing, ma anche tra lo Hun e lo Shen. Quest’ultima è la “mente-cuore”, un’entità unica che governa i nostri pensieri, le nostre idee, le emozioni e la memoria; a differenza de lo Hun che si manifesta in noi attraverso la vista, il movimento degli occhi. Lo Hun “vede” sempre, anche di notte, attraverso i nostri sogni.

Cosa accade però se lo Hun e lo Shen vanno in conflitto? Se uno prevale sull’altro? Accade che, di nuovo, si manifesterà uno squilibrio, probabilmente ai canali energetici a cui sono collegati (fegato, per esempio), dando luogo ad ansia, rabbia, paure e depressione.
Secondo la MTC per guarire anche da questo genere di malattie, prettamente mentali, è necessario riportare equilibrio a livello energetico. E’ ovvio che solo una pillolina non basterebbe a guarire davvero una persona, ma soltanto ad assopire i sintomi per un po’ di tempo. 
Mentre l’approccio occidentale tenta di spegnere “l’allarme”, la medicina orientale cerca di spegnere prima l’incendio. Va da sé che l’allarme, di conseguenza, si spegnerà da solo.
Ecco dunque come conoscere la Medicina Tradizionale Cinese divenga importante, non solo per il paziente, ma soprattutto per il medico che avrà maggiori possibilità di guarire il malato in maniera duratura. Il testo di Maciocia diviene così una vera e propria “bibbia” per medici e terapeuti che vogliono allargare i propri orizzonti.
[lm&sdp]



Fonte: http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/medicina-naturale/articolo/lstp/434955/

Nessun commento:

Posta un commento